Proseguono incessanti le operazioni dei vigili del fuoco e dei carabinieri nel tratto della Pontina crollato a seguito del maltempo, fra Terracina e San Felice Circeo. Interventi difficoltosi per i soccorritori, soprattutto per i continui acquazzoni e per il rischio esondazione lungo tutti gli altri canali che costeggiano l'arteria.

I sommozzatori sono attualmente impegnati nella ricerca di un disperso (essendo forte il rischio che la persona possa essere stata portata via dalla forza delle acque e possa essere finita in uno dei canali limitrofi al tratto dove la Pontina si è aperta e tutti in piena) e intanto è stata attivata una ruspa che sta eliminando l'asfalto intorno alla voragine per evitare crolli ed agevolare le operazioni. Sul posto sono arrivati il sindaco di Terracina Procaccini, insieme al consigliere Casabona e al deputato della Lega, Zicchieri. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI 

Un ampio tratto di asfalto sulla Pontina ha ceduto dopo le forti piogge della notte e si è creata una vera e propria voragine al chilometro 97, nella zona compresa tra San Felice Circeo e Terracina. Vigili del fuoco, protezione civile, polizia stradale e locale sono sul posto per le operazioni di messa in sicurezza ma soprattutto per cercare un disperso. Dovrebbe trattarsi di un automobilista di passaggio nella zona proprio nel momento in cui la strada si è sbriciolata e si è aperta la grande voragine. La via in questo momento è stata ovviamente interrotta. 

L'emergenza maltempo torna dunque a colpire la provincia di Latina. Durante la notte una violenta perturbazione si è abbattuta sul territorio. Le campagne tra Borgo Vodice, Sabaudia, Pontinia, Terracina e San Felice sono le più colpite, secondo le prime informazioni. Campi allagati, canali anche secondari esondati, strade impraticabili. 

di: La Redazione

Un tratto di Pontina, all'altezza del chilometro 97,7 a Terracina, è venuto giù a causa delle piogge. C'è un disperso. Circolazione interrotta. Sul posto carabinieri, polizia stradale, vigili del fuoco e Croce amica. E' accaduto questa mattina poco prima delle 8 in conseguenza del maltempo che per tutta la notte ha flagellato la costa pontina e ancora una volta Terracina. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI 

di: La Redazione