Castrocielo- Accertamenti sui "pini killer", domani si parte con gli esami utili a stabilire lo stato di salute delle piante lungo la Casilina. Un'attività che segue i tempi e i modi dettati dalla procura di Cassino che - dopo la morte di Rudj Colantonio e Antonio Russo, intrappolati nella loro Smart mentre stavano facendo ritorno a casa lo scorso 29 ottobre - sta davvero andando fino in fondo.

Insieme ai consulenti della procura prenderà parte agli accertamenti irripetibili anche quello della famiglia di Rudj Colantonio rappresentata dall'avvocato Angelo De Siena: si tratta del dottor Angelo Ripa di Pontecorvo.

Domani avranno dunque inizio le attività che permetteranno di comparare il pino che ha cagionato (con l'improvvisa caduta) la morte dei due giovani residenti ad Arce con quelli sottoposti a sequestro. Per poi procedere con tutte le verifiche disposte dal titolare dell'inchiesta, il dottor De Franco.