Non sai come pagare una valanga di sanzioni accumulate nel tempo? Basta fingere che qualcuno ti abbia rubato l'auto e il gioco è fatto. Addio auto, addio problemi da risolvere nell'immediatezza. Sarà questo il folle ragionamento fatto da un sessantenne di Cervaro che nei giorni scorsi si è recato dai carabinieri per sporgere denuncia in merito al furto della sua vettura.

Denuncia a seguito della quale i carabinieri della locale Stazione, della Compagnia di Cassino, hanno avviato mirate indagini. Ma qualcosa, proprio in quell'atto formale con cui il sessantenne raccontava del furto della sua auto avvenuto il 19 novembre scorso, non quadrava. Così i militari hanno deciso di invitare nuovamente il sessantenne in caserma per avere altri dettagli: una serie di domande mirate hanno fatto capitolare il cassinate che ha ammesso tutto.

Il furto, denunciato qualche giorno prima, era una mera invenzione. Aveva costruito una storia molto fantasiosa per evitare di saldare alcune sanzioni amministrative che non era riuscito a pagare. Così, oltre alle multe, ora ha un'altra grana: una denuncia per simulazione di reato.