A Pontecorvo non si indugia. Se il maltempo ha messo in ginocchio 18 famiglie, che la scorsa notte di maltempo si sono ritrovate inondate dall'acqua, e l'unità di crisi ha lavorato per ore in località Melfi di Sotto, ora il sindaco Anselmo Rotondi continua l'opera di prevenzione.

Già stamattina sono stati tagliati cinque alberi su 20 ritenuti pericolosi da un agronomo. Gli operai sono partiti dalla Villa Comunale, luogo sensibile per antonomasia, e presto si procederà in altre zone, comprese quelle davanti alle scuole. "Altri alberi saranno piantati altrove", dice il sindaco impegnato a piene mani in una vasta opera di prevenzione in una terra martoriata dal recente maltempo.

Ancora vicinanza alle famiglie ed esame dei sopralluoghi tecnici che ha disposto per valutare anche le responsabilità. La piena del fiume Liri e lo smottamento sulla provinciale Vallario hanno tenuto tutti con il fiato sospeso ma le contromosse per arginare eventuali pericoli e drammi sono imponenti.