È morta in un modo atroce Pasqualina Crenca, di ottantacinque anni. È morta carbonizzata in casa sua, in località La Macchia a Casalattico. Pasqualina Crenca, un'anziana con problemi di deambulazione, era davanti al suo camino, davanti a quelle fiamme che negli anni le hanno dato calore, durante i freddi inverni della Valle di Comino, ma anche compagnia.
E proprio quelle fiamme amiche ieri pomeriggio le sono state fatali. Pasqualina poco dopo le 16 era sola davanti al camino della cucina. Sembrerebbe che la figlia fosse impegnata in alcune faccende domestiche. È stato un attimo, il crepitio della legna, una scintilla, poi il fuoco. Per la donna non c'è stato scampo.

Sulla dinamica dell'accaduto stanno indagando i carabinieri. È da chiarire se la donna sia stata raggiunta dalle fiamme mentre era seduta o se, magari a causa di un malore, sia caduta davanti al camino perdendo i sensi. Qualunque sia stata la causa Pasqualina Crenca non ha avuto scampo. È morta carbonizzata. Immediato il soccorso di sua figlia, ancora sotto choc per quella terribile morte, che purtroppo non è riuscita a salvare Pasqualina che giaceva priva di vita nella casa ormai invasa da un acre e denso fumo nero. Nell'abitazione di via Solare sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri della Compagnia di Sora, l'ambulanza dell'Ares 118, il magistrato di turno della Procura di Cassino e il medico legale.

Il corpo dell'anziana è stato, come da ordinanza sindacale dovuta alle condizioni del corpo carbonizzato, immediatamente trasportato a Cassino, a disposizione del magistrato che potrebbe disporre l'autopsia. La notizia ha fatto subito il giro del paese, dove si conoscono tutti, lasciando scossi gli abitanti di una piccola comunità che ora si stringe intorno ai familiari, fortemente provati da una tragedia inaspettata.