Un grave lutto nel mondo della scuola, della cultura e della politica: alle prime luci dell'alba di oggi è spirato il professor Valerio Ascenzi, nostro ex collaboratore per anni, 41 anni, insegnante di storia dell'arte al liceo artistico.

La notizia è stata comunicata dal dottor Malandrucco alle 10 di in Sala della Ragione, con l'invito per i partecipanti al convegno in corso ad osservare un minuto di silenzio. Valerio Ascenzi s'era sentito male qualche mese fa. Dopo le prime cure all'ospedale "Fabrizio Spaziani" c'è stato il trasferimento in un più attrezzato ospedale di Roma. Oggi, purtroppo, il tristissimo epilogo, giunto a conclusione di una strenue battaglia contro la malattia.

Stimato ed apprezzato da tutti, lascia la famiglia distrutta che, con sacrifici, era partita dal nulla. Il modestissimo negozio di nonna Valeria, anche lei scomparsa in giovane età. I sacrifici del nonno per far studiare Angelo Mario, che, dopo il diploma, riuscì a laurearsi con onore. Quindi il lavoro alla Videocolor, prima dell'insegnamento. E proprio nel momento di maggior felicità, la morte del professor Mario. Da cui Valerio ha ereditato la passione per la musica, oltre che per l'arte e l'insegnamento.

Il precedente
Prof. trovato morto in casa: parola all'autopsia