Compie la truffa dello specchietto ai danni di una donna di Acuto. Ma grazie ad una operazione congiunta dei carabinieri e della polizia locale, con l'ausilio delle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale, il responsabile, un 30enne di Catania, è stato scoperto e denunciato. La truffa si è consumata il 5 novembre con la solita tecnica. L'uomo in orario di punta ed in una strada trafficata della città ha indotto in errore la donna, convincendola di aver provocato, alla guida del proprio veicolo, la rottura dello specchietto sinistro della sua Alfa Romeo Mito.

La donna ha così dato all'uomo la cifra di 100 euro. Quando si è resa conto della truffa si è rivolta ai carabinieri diretti dal comandante De Somma.I militari hanno avviato le indagini avvalendosi del supporto della polizia locale guidata dalla dottoressa Trinti. Sono state così visionate le telecamere con l'autore della truffa che è stato individuato.