Periodo "sfortunato" per le scuole della città dei papi. Responsabile il maltempo che non ha dato tregua dopo otto giorni di violente perturbazioni. Alla scuola "De Magistris" si rompe una tubatura e poi, con l'aula vuota dopo che i ragazzi erano stati allontanati prontamente, con la fuoriuscita delle prime gocce è caduta anche una parte del controsoffitto. Infiltrazioni si sono registrate anche nel plesso di San Bartolomeo. Anche in questo caso aule allagate. E l'amministrazione a seguito della doppia emergenza è subito intervenuta.

La chiusura
I due edifici per la giornata odierna resteranno così chiusi. A deciderlo con ordinanza il sindaco Daniele Natalia. Ad entrare nei dettagli della questione è il consigliere comunale delegato alla pubblica istruzione Riccardo Ambrosetti: «Gli uffici comunali si sono attivati immediatamente dopo essere venuti a conoscenza di tali situazioni. Io stesso mi sono recato nei due istituti assieme ai tecnici del comune per sincerarmi dei danni. Varie aule sono state invase dall'acqua ma stiamo lavorando per consentire la riapertura immediata dei due plessi scolastici. Si è deciso di chiudere le due scuole per domani (oggi, ndr) così da poter evitare qualunque complicazione e procedere anche ai rilievi del caso».

La decisione di chiudere tramite ordinanza questi due istituti scolastici della città dei papi è stata dovuta alla necessità di ripristino immediato dei servizi per alunni, docenti e personale. La quantità di pioggia di questi giorni, assolutamente eccezionale e non prevedibile nella sua portata, avrebbe potuto causare dei disagi ed il comune in questo caso è prontamente intervenuto. Qualunque altra comunicazione in merito verrà effettuata tramite i canonici canali istituzionali, le pagine ufficiali dell'amministrazione ed a mezzo stampa.