Era andato ad effettuare il distacco di un contatore per morosità, ma è stato insultato e aggredito da più persone. Una mattinata da incubo per un operaio dell'Acea che ieri mattina è stato persino minacciato. Forse non è il primo episodio di insulti da parte di cittadini scontenti ma sicuramente è la prima denuncia di questo tipo per un operaio della società che gestisce il servizio idrico. È un addetto alla rimozione dei contatori che è arrivato presso un'abitazio ne per rimuovere il contatore, subito è stato aggredito da un uomo verbalmente, minacciandolo. L'operaio si è allontanato, ma è stato raggiunto da un gruppo di persone che gli hanno intimato di non rimuovere contatori in qualsiasi area della città.

In merito all'aggressione, Acea Ato 5 prenderà i provvedimenti del caso e sporgerà una denuncia nei confronti dei responsabili dell'accaduto. L'azienda esprime preoccupazione per questo ingiustificato clima di intolleranza cavalcato da qualche irresponsabile nei confronti della Società e dei suoi operatori che svolgono il proprio lavoro sempre in maniera corretta e applicando quanto previsto dal contratto di servizio nei casi di morosità. Simili comportamenti sono intollerabili, per questo Acea Ato 5 chiederà un incontro al prefetto e alle istituzioni competenti per affrontare il problema.