Il maltempo sta devastando il Cassinate e la Valle dei Santi. Un grosso pino è caduto a 50 metri dall'ingresso di Sant'Angelo, sul posto la protezione civile comunale e in via Fontanarosa la situazione registrata è critica con grossi rami a terra. In piazza vigili del fuoco a Cassino, nel quartiere San Bartolomeo, da quinto piano di una palazzina sta crollando l'intonaco. In via Ausonia nuova invece volano pesanti lamiere coibentate, probabilmente coperture di strutture divelte dal vento. In via San pasquale un uomo è rimasto bloccato nel suo ufficio per la caduta di un grosso albero; un pino è stato tagliato lungo la strada che collega Sant'Elia alla località Le Cese e da poco la strada è tornata fruibile. Allerta massima a Roccasecca: al ponte dello spirito Santo, il fiume Melfa è sempre più minaccioso. Il traffico è interdetto e i residenti sono stati invitati a non uscire di casa. Piedimonte accanto a Le Grange l'ex sindaco Enzo Nocella è stato colpito da un ramo che ha invaso la corsia opposta: nonostante la manovra azzardata ha riportato alcune ferite ed ora è in Pronto soccorso. Tromba d'aria nella zona industriale di Cassino con alberi che hanno invaso la carreggiata come accaduto anche a San Giorgio a Liri con l'ingresso della scuola completamente bloccato. A Castelnuovo Parano è crollato perfino un muro di contenimento e si è reso necessario chiudere la strada. Via Leuciana, tra Pontecorvo e Castrocielo, è completamente al buio.