Si chiamerebbe Marco e, da molti frequentatori del sito dismesso di San Lorenzo, è indicato come un habitué dei locali dello spaccio. In particolare avrebbe accesso a medicinali in grado di garantire effetti psicotropi: benzodiazepine, farmaci per epilessia, tranquillanti. Potrebbe essere lui ad aver fornito alcune delle medicine somministrate a Desy e rinvenute nei locali dismessi. Secondo i testimoni a Desiree Mariottini era stato dato un mix di metadone, Tranquirit, e alcune compresse, forse il Quentiax 300, trovato vicino al suo giaciglio (c'erano anche confezioni di Tolep e Ariprazolo Focus) per renderla del tutto arrendevole e poterne abusare a più riprese. E' quanto sottolinea il Gip nell'ordinanza con cui ha confermato la misura cautelare della detenzione in carcere per i tre immigrati arrestati a Roma.