Quattro bambini salvati in extremis dai carabinieri. E' accaduto nel pomeriggio ad Atina. Si tratta di quattro minori figli di immigrati ospiti della cooperativa per richiedenti asilo chiamata "Casa di Tom". I bambini erano rimasti chiusi all'interno dei locali del piano terra della struttura, completamente allagato. 

Allertati da privati cittadini, i carabinieri della locale stazione si sono precipitati nello stabile, in via della Cartiera, e sono entrati all'interno dei locali, dove nel frattempo il livello dell'acqua era salito all'altezza di un metro circa. Rapidamente i militari hanno individuato i quattro bambini e li hanno portati in salvo, prima che accadesse il peggio. affidandoli ai familiari. 

Sempre ad Atina, uno dei centri maggiormente colpiti dal maltempo a causa dell'esondazione del fiume Melfa le cui acque hanno invaso strade e in alcuni casi addirittura "circondato" diverse abitazioni, si sono registrati parecchi problemi: sempre le acque del Melfa hanno invaso via Sode, all'altezza del distributore "Emme-Petroli", via Cicerone, nonché via Forca d'Acero, all'altezza del bivio di via Ferriera e all'altezza del bivio località Rosanisco, rendendole completamente impraticabili.

Inoltre, si sono verificate due frane: la prima lungo via Ferriera, in prossimità dell'omonima azienda vinicola, che ha occupato il margine del lato monte della carreggiata; la seconda ha invece interessato il costone di contenimento di via Apuleio Saturnino.
Al momento, comunque, entrambe le strade sono praticabili. Per il resto non si registrano danni a persone e/o immobili, mentre la situazione viene costantemente seguita e monitorata.