La casa della salute di Pontecorvo sarà potenziata. È questo quanto emerso dalla riunione che si è svolta ieri tra il sindaco Rotondo, l'assessore Narducci e i vertici della Asl di Frosinone. Tante le novità che sono emerse e che permetteranno un notevole rafforzamento e sviluppo della struttura sanitaria della città fluviale anche tramite l'approvazione di nuovi servizi.

In particolare, entro la fine dell'anno ci sarà l'acquisto del nuovo ecografo, mentre la settimana prossima sarà pubblicato il bando per la riapertura del bar all'interno della casa della salute chiuso nel 2016. A breve arriverà l'emogasanalisi strumentazione richiesta dallo specialista del servizio di pneumologia. Inoltre, a breve sarà attivo anche un nuovo progetto per l'attivazione del servizio di radiologia tutti i giorni compreso il sabato.

Novità anche per l'assistenza domiciliare perché sarà attivato un servizio di radiologia domiciliare riservato alle persone non deambulanti e alle persone che hanno difficoltà a muoversi. Infine, si è parlato anche dell'utilizzo delle sale operatorie di Pontecorvo: grazie a un progetto specifico con la chirurgia presente all'ospedale di Cassino potrebbero essere nuovamente attivate per gli interventi che non necessitano di molti giorni di degenza.

Grande la soddisfazione del sindaco Anselmo Rotondo che, a margine dell'incontro avuto ieri mattina a Frosinone, ha affermato: «Come sempre il rapporto di collaborazione avviato con la direzione generale dell'Azienda sanitaria locale di Frosinone ha portato buoni frutti che sono tutti rivolti a quella che è l'utenza della casa della salute di Pontecorvo che di giorno in giorno cresce sempre più. Ringrazio il direttore generale Macchitella e l'assessore alla sanità Gianluca Narducci. Tre anni fa, quando ci siamo insediati, la casa della salute era una scatola semivuota, ora ci sono servizi e professionisti di eccellenza, c'è ancora molto da fare, come sempre ci rimbocchiamo le maniche e lavoriamo per la città».