Gli agenti della sottosezione polizia stradale di Cassino, durante un regolare servizio di vigilanza sull'A1, nei pressi del chilometro 657 della carreggiata nord nel territorio del comune di Castrocielo, hanno fermato per un normale controllo una Mercedes di colore scuro con due occupanti a bordo. Dagli accertamenti è emerso che uno dei viaggiatori, un 43enne di Avezzano, fosse un noto appartenente alla criminalità organizzata abruzzese con numerosi precedenti, mentre l'altro, un 37enne nato ad Ancona, era altrettanto noto alle forze dell'ordine. Inoltre, l'intestatario del veicolo risultava proprietario di altri 17 mezzi, cosa che ha indotto gli agenti ad approfondire i controlli.

In seguito alla perquisizione veicolare, è stato rinvenuto un portadocumenti con all'interno due patenti di guida italiane formato "card" con dati, una patente italiana formato "card" in bianco senza dati ed una carta di identità della Repubblica Italiana in bianco senza dati.   

I documenti in bianco rinvenuti, di buona fattura ma mancanti dei caratteri di sicurezza che ne facevano sospettare la falsità, sono stati sequestrati ed entrambi gli occupanti sono stati denunciati per il reato di possesso di documenti falsi.