Si fa rovente il dibattito tra il consigliere di maggioranza Augusto Vinciguerra e quello grillino Fabrizio Pintori. Pur non essendo presente all'ultimo consiglio comunale, Vinciguerra non ha tardato nella risposta al consigliere di minoranza rispedendo al mittente le illazioni in merito al registro tumori. «Invito il consigliere Pintori, quanto prima, a farsi avanti nell'esprimere la volontà di far parte dalle commissione sanità del Comune di Sora, anche perché i posti vacanti sono due replica seccamente l'esponente di maggioranza. All'unità funzionale del registro dei tumori della provincia di Frosinone ci lavorano sei persone e non meno operatori come sostiene lui».

Ricordiamo che le parole dette in assise dal presidente della commissione sanità nella seduta di inizio ottobre, quando si parlò della questione, non hanno convinto il rappresentante del Movimento cinque stelle. «Il registro tumori c'è, ma non si vede», esclamò Pintori sull'annosa vicenda dello strumento di raccolta dei dati epidemiologici delle patologie tumorali istituito lo scorso anno. «Nel Consiglio comunale del 4 ottobre scorso è stato discusso e, purtroppo, rigettato un ordine del giorno del M5s Sora con il quale si voleva impegnare l'amministrazione a richiedere i dati sulle cause di mortalità al Dipartimento di epidemiologia della Regione - disse in quell'occasione l'esponente grillino -. Il M5s fece presente che era necessario rivolgersi al Dipartimento perché il registro tumori non è in funzione. Il consigliere di maggioranza Vinciguerra ha sostenuto, invece, che il registro tumori dell'Asl funziona».