Truffatori in trasferta, bloccati e poi denunciati. Si tratta di due calabresi di Catanzaro, un 35enne ed un 40enne, entrambi con precedenti penali che sono stati individuati dai militari della locale Stazione diretta da Raffaele De Somma. I due avevano scelto la città termale per individuare la classica vittima e purtroppo l'hanno trovata. Infatti con dei raggiri erano riusciti a farsi accreditare su un conto corrente, intestato ad uno di loro, la somma di 190 euro per l'acquisto di un cellulare. L'acquirente di Torre Cajetani poi quando si è reso conto che dopo l'esborso dei soldi del telefono non c'era traccia, ha intuito che era stato truffato e si è rivolto ai carabinieri per fare la denuncia. Avviate le indagini i due sono stati rintracciati e denunciati per "truffa aggravata" in concorso. Ancora una volta quindi abili truffatori hanno ottenuto il loro obiettivo, ma questa volta gli è andata male.