Ancora violenza all'interno delle mura domestiche e per un trentanovenne scatta la misura cautelare dell'allontanamento dalla propria casa familiare. Questa volta vittima, non una donna, ma i genitori dell'uomo, che stanchi delle continue vessazioni e maltrattamenti si sono rivolti esasperati ai militari. I carabinieri della Stazione diretta dal comandante Renzullo hanno così eseguito l'ordinanza applicativa della misura cautelare personale di allontanamento dalla casa familiare. La misura è stata emessa dal tribunale di Frosinone ed è scaturita dalle indagini condotte dai carabinieri, che dopo denuncia-querela hanno accertato i maltrattamenti che l'uomo in questi ultimi tempi effettuava nei confronti dei due genitori. Una brutta storia nel paese ernico e che ancora una volta fa emergere crisi nei rapporti familiari.