Nel pomeriggio di ieri, in Veroli, i militari della locale Stazione, al termine di un'intensa attività info investigativa, intrapresa a seguito della denuncia di furto di un fucile da caccia sporta nella mattinata da un cittadino del luogo, hanno arrestato per "ricettazione" e "detenzione illegale di armi e munizioni" un 47enne di Castelliri, già censito per reati inerenti il patrimonio, la persona e le armi.

Lo stesso, sottoposto a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di numerose armi e munizioni tutte oggetto di furto e precisamente 2 carabine, 3 fucili e 22 cartucce. Dalle successive attività di polizia giudiziaria, i militari raccoglievano elementi di colpevolezza a carico di un 39enne di Alatri ed un 40enne di Veroli, già censiti per reati inerenti il patrimonio, la persona e gli stupefacenti, che venivano deferiti in stato di libertà in quanto ritenuti responsabili del furto del fucile da caccia denunciato nella mattinata.

Le armi e le munizioni venivano sottoposte a sequestro e l'arrestato condotto presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Un importante risultato ottenuto dalla Compagnia di Alatri che ha permesso, grazie alla repentina attività investigativa dei suoi uomini, di identificare immediatamente gli autori del furto e dare un segnale forte della presenza e vicinanza ai cittadini.