Due equipaggi ciociari al Tribute Ferrari della Targa Florio. Dal 4 al 7 ottobre scorsi si è tenuta a Palermo la storica Targa Florio, la leggendaria corsa automobilistica con oltre 150 gli iscritti ed equipaggi provenienti dai cinque i continenti.
Un percorso di 676 chilometri con 105 prove cronometrate di abilità e 8 prove di media con 26 rilevamenti. Dopo la partenza le automobili hanno percorso via Maqueda raggiungendo, venerdì 5, la provincia di Trapani. Passando dalle saline il corteo è giunto a Marsala con una pausa alle Cantine Florio; quindi verso Calatafimi attraversando Monreale per rientrare a Palermo a Palermo. Sabato 6 è stata la volta del Parco delle Madonie, sfiorando le storiche tribune ed i vecchi box di "Floriopoli".

Un passaggio nel Comune di Cerda, l'antica roccaforte di Caltavuturo in direzione di Castelbuono e le tappe di avvicinamento a Palermo tra le quali Cefalù. Domenica 7 attraversamento di Carini, quindi Isola delle Femmine e da Mondello rientro a Palermo passando dal circuito della Favorita. La premiazione è stata effettuata domenica, al Targa Florio Village ai piedi del Teatro Massimo. Ben 85 le vetture partecipanti al Ferrari Tribute. Sul terzo gradino del podio Francesco Marini ed Eleonora Marini, imprenditori anagnini con una Ferrari 612 Scaglietti. All'11° posto l'avvocato Antonio Grillea e Andrea Martemucci su Ferrari Portofino. Soddisfazione è stata espressa dai due equipaggi della città dei papi, intenzionati a ripetere la gara; Antonio Grillea ha ricordato l'ammonimento di Vincenzo Florio "Continuate la mia opera perché l'ho creata per sfidare il tempo".