Appartenente ad una banda specializzata e responsabile di una rapina torna in carcere. Cosimo Buono, 49 anni di Frosinone, era stato sottoposto ad una misura alternativa, quella dell'affidamento al servizio sociale, con obbligo di far rientro nel proprio domicilio alle 23. Ma in più controlli i carabinieri, sebbene assunto presso una ditta di Alatri, hanno riscontrato che il 49enne non ha mai svolto alcuna attività lavorativa. Per questo è stato segnalato all'autorità giudiziaria che ha revocato il provvedimento di misura alternativa dell'affidamento al servizio sociale, ed ha emesso l'ordine di custodia cautelare in carcere.

E dinanzi a questa decisione sabato pomeriggio è scattata l'operazione a Vico nel Lazio. In azione per eseguire il provvedimento i carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Alatri diretta dal maggiore Argirò, con i colleghi della locale Stazione di Vico e della Stazione di Guarcino, lo hanno rintracciato e arrestato e condotto presso la casa circondariale di Frosinone.