Hanno tentato di truffare prima un anziano e poi una donna  ma sono finiti in manette. E' successo ieri a Ceccano quando i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per "tentata truffa" P.P. e E.G., un 24enne ed un 20enne campani, quest'ultimo già censito per analoghi reati. I due giovani hanno inscenato un finto incidente stradale, facendo credere ad un ignaro ceccanese di 78 anni di aver urtato e rotto lo specchietto della loro auto, chiedendogli l'immediato risarcimento del danno. L'uomo si è rifiutato di pagare e mentre i malfattori si dileguavano a bordo della loro vettura ha allertato i militari della Stazione di Ceccano che subito si sono messi all'opera per rintracciare i truffatori. I due sono stati sorpresi nei pressi di una stazione di servizio poco lontana mentre tentavano di replicare le loro malefatte ai danni di una donna. L'intervento dei militari ha fatto sì che la vittima non cadesse nel tranello dei due giovani. Come disposto dall'Autorità Giudiziaria i malfattori, dopo le formalità di rito, sono stati collocati agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni in attesa del rito direttissimo previsto per domani.