Lavoratore in nero e ristorante chiuso fino a quando il titolare non si metterà in regola. Ancora una volta, dopo le operazioni in questo ambito nei giorni scorsi, ad eseguire le operazioni i carabinieri della Compagnia di Alatri diretta dal maggiore Argirò. Dopo quindi il controllo una settimana fa in un'officina, anche in quel caso con dure sanzioni per il titolare, adesso il blitz ha riguardato l'attività commerciale alatrense.
L'operazione si è svolta nella giornata di giovedì. Un'azione congiunta che ha visto agire insieme i militari del Norm della Compagnia, insieme ai colleghi del personale del nucleo dei carabinieri dell'ispettorato del lavoro di Frosinone.

I militari si sono presentati all'interno dell'esercizio commerciale ed hanno proceduto al controllo dell'attività di ristorazione, riscontrando violazioni amministrative circa l'impiego di un lavoratore in nero. Per questo sono state emesse sanzioni amministrative che hanno comportato anche la sospensione dell'attività. Ora il titolare fino a quando non si metterà in regola resterà chiuso. Un segnale forte quello che giunge dai carabinieri, nel loro mirino chi utilizza lavoratori in nero.