Baby pusher sorpreso dai carabinieri mentre cedeva dosi di hashish ad un coetaneo. E' accaduto a Labico, dove i militari, dopo aver colto il giovane in flagranza di reato, lo hanno bloccato e perquisito. Il diciassettenne aveva in tasca altri dieci grammi di hashish, suddiviso in dosi pronte allo spaccio. In casa del baby pusher, dove si sono spostati successivamente i controlli, i carabinieri hanno trovato anche bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento.

Il minore, accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, è stato portato presso il Centro di prima accoglienza minori di via Virginia Agnelli a Roma. Il Tribunale minorile ha convalidato l'attività dei Carabinieri e per il minorenne è scattata la misura della permanenza in casa per sei mesi.

Nel corso di attività di controllo analoghe, i carabinieri della compagnia di Colleferro hanno identificato e segnalato all'ufficio territoriale del Governo numerosi assuntori trovati in possesso di modica quantità di sostanze stupefacenti.