Prima i graffiti erano solo di natura sentimentale, oggi si sono fatti un po' più spinti e vietati ai minori. Adesso fra le tante scritte e disegni di vernice che tappezzano i muri di Ferentino, spuntano infatti anche gli annunci erotici. Ieri uno di essi, scritto con vernice nera, ha lasciato di sasso alcuni cittadini, il cui sguardo è stato richiamato da una frase volgare.
Sulle fontanelle pubbliche nel piazzale Pareti, proprio là dove si riforniscono di acqua potabile tantissimi abitanti di Ferentino, si distingue un messaggio a sfondo erotico, alquanto sconcio, che non è possibile riportare per ovvi motivi di decenza.
Ha suscitato disgusto la frase osé, tanto è vero che qualcuno dei cittadini, infastidito, si è diretto verso il centro della città per informare del fatto i vigili urbani. Di sicuro gli operai municipali verranno incaricati di cancellare l'annuncio erotico, anche se molto probabilmente scherzoso, visto che non è seguito da alcun numero di telefono. Una trovata tuttavia imbarazzante, che non è piaciuta affatto ai cittadini che si approvvigionano di acqua nelle fontanelle di Pareti.

Ad ogni modo la stessa zona ha già fatto parlare di sé per altri "quadretti" a luci rosse. Nei parcheggi sia inferiore che in quelli superiori del quartiere, peraltro in area cimiteriale, ogni mattina spuntano a terra profilattici usati e fazzolettini sporchi. E più di una volta sono stati trovati slip e scarpe di donna. Potrebbe trattarsi di tracce di notti brave, notti a luci rosse o forse passate in allegria, magari dopo avere alzato il gomito. Torniamo ai graffitari, in quest'ultimo caso osceni.