Un fucile calibro 22 e una pistola 7,65 con relativo munizionamento, armi pronte per essere usate in qualsiasi momento. E poi grammi di cocaina, uno "spinello", sostanza da taglio e un bilancino di precisione. M.P., quarantasette anni, è finito in manette con l'accusa di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione dopo l'operazione condotta dai militari della locale stazione diretta dal comandante De Somma con il supporto di unità cinofile antidroga ed antiesplosivo provenienti da Roma. Un vero e proprio blitz coordinato dal comando provinciale con il supporto del nucleo operativo della Compagnia di Alatri diretta dal maggiore Argirò.

La cronaca
I carabinieri della locale stazione da tempo stavano tenendo d'occhio l'uomo attraverso una serie di operazioni tese a contrastare il fenomeno del consumo e spaccio di droga. E nel tardo pomeriggio di lunedì i militari hanno deciso di agire. Considerando la possibilità che l'uomo in casa potesse avere delle armi, i carabinieri hanno richiesto la presenza, oltre che dei colleghi del nucleo operativo della Compagnia di Alatri, di "unità cinofile antidroga e antiesplosivo" provenienti da Roma (con i cani Balboa e Pirat).

Quando l'abitazione è stata circondata è arrivato l'ok al blitz. E così i carabinieri con i cani hanno fatto irruzione nella casa del quarantasettenne e quelli che potevano essere dei semplici sospetti si sono trasformati in certezze. Infatti, l'intuito degli investigatori e il fiuto delle unità cinofile hanno consentito di rinvenire nell'appartamento, nella  piena disponibilità dell'uomo ed illegalmente detenuti, un "fucile cal. 22 e una pistola cal. 7,65 con relativo munizionamento, pronti all'uso, armi ritenute di provenienza furtiva nonché  diversi grammi di cocaina, uno "spinello", sostanza da taglio ed un bilancino di precisione. L'uomo è stato così arrestato.

Dopo questa operazione, però, i carabinieri hanno proseguito nella serie di controlli in città e con il supporto delle stesse unità cinofile sono stati ispezionati anche  altri luoghi abitualmente frequentati da assuntori e spacciatori di droga. La lunga operazione si è così conclusa con il sequestro delle armi, dello stupefacente, della sostanza da taglio, del bilancino di precisione e di diverse munizioni per il fucile e pistola. Un'operazione che non fermerà gli uomini dell'Arma visto che il controllo del territorio per stroncare i fenomeni di illegalità proseguirà anche nelle prossime ore.