Ladri in azione alle Villette di Tecchiena, in viale Germania. I malviventi, di sicuro almeno due, hanno agito nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 19.30 circa, ai danni di una delle tante ville della zona, prede ambite e privilegiate dei banditi, nella maggior parte dei casi zingari o stranieri, che più volte le hanno prese di mira. 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, eseguita dai carabinieri della Compagnia di Alatri, giunti sul posto per i rilievi e per avviare le indagini sull'ennesimo colpo, i ladri, approfittando dell'assenza della proprietaria e dei figli (sicuramente tenuti d'occhio da giorni per studiarne le abitudini) sarebbero entrati dalla finestra del bagno situato al primo piano dell'abitazione, sul retro della stessa. Probabilmente hanno raggiunto il balcone su cui la finestra si affaccia arrampicandosi prima sulla rete e siepe di recinzione del giardino posteriore e poi su una tettoia. Raggiunta la meta, al riparo da occhi indiscreti, con un piede di porco hanno forzato agevolmente la finestra penetrando nell'appartamento.

Una volta dentro hanno messo a soqquadro tutte le stanze del primo piano, dove ci sono le camere da letto, nell'evidente ricerca di denaro e oggetti preziosi. Un'azione rapida, durata al massimo una decina di minuti, nel corso della quale sono però riusciti ad arraffare poche cose: solo qualche braccialetto e ciondoli di marca del valore inferiore ai mille euro, anche se i proprietari si riservano un più accurato inventario degli oggetti mancanti. Un bottino magro, quindi, con i ladri che, forse "disturbati" da qualche rumore o temendo il ritorno della proprietaria, non hanno neppure visitato gli altri tre piani della villetta. 

Ad accorgersi dell'accaduto, intorno alle 20, è stata la proprietaria dell'abitazione, tornata a casa insieme alla figlia dopo alcune commissioni in centro. Grande lo sgomento nel trovarsi di fronte il caos creato dai malviventi: tutti i cassetti, gli armadi e gli altri mobili a soqquadro, in particolare quelli della propria camera da letto, e tutti i panni e le suppellettili per terra. Grande anche la paura per un colpo effettuato in un momento in cui su viale Germania transitano normalmente tante macchine e persone, quindi compiuto senza scrupolo, ma soprattutto per la possibilità, evitata per pochi minuti, di trovarsi faccia a faccia con i ladri, con tutte le conseguenze che ne sarebbero potute derivare. 

Su questo furto, come sui tanti altri compiuti nella vasta campagna di Alatri, stanno ora indagando i carabinieri.