Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della Compagnia di Anagni, nel corso di un servizio per il controllo della circolazione stradale, in una zona periferica di Ferentino, hanno denunciato in stato di libertà una 44enne residente in un comune limitrofo. La donna è stata sorpresa ubriaca alla guida della propria auto e le è stato appunto contestato il reato di "guida in stato di ebrezza alcolica". In seguito ai controlli delle forze dell'ordine, infatti, all'automobilista è stato rilevato un tasso alcolemico pari a 2,93 g/l. Successivamente, la donna alla quale era stata ritirata anche la patente e sequestrata la vettura, ha contattato telefonicamente un conoscente dicendogli di volersi togliere la vita. Immediatamente la Centrale Operativa ha allertato tutto il personale impegnato nei servizi esterni che hanno rintracciato la protagonista della vicenda in evidente stato di alterazione dovuto all'assunzione di alcol. La donna è stata affidata al suo convivente nel frattempo giunto sul posto.