Un atto vandalico che ha dell'incredibile quello che si è verificato nella notte tra giovedì e venerdì a Ceccano, in diverse zone del territorio. Una ventina di auto prese di mira. In particolare una gomma per ogni macchina finita nel mirino di uno o più ignoti che si sono divertiti a compiere un gesto su cui stanno indagando i carabinieri. Non un caso isolato, non una sola persona, ma più di un veicolo e appartenente a diversi cittadini. Tra le vittime anche uno studente, una maestra, un commerciante e un avvocato. Disagi e la corsa dal gommista per sostituire lo pneumatico. E qui la scoperta per tutti. Si è trattato di un vero e proprio atto vandalico.

I fatti
Sono rimasti sorpresi quando si sono ritrovati alle prime ore del mattino dai gommisti. Tutti insieme. E così hanno capito subito di essere tra le vittime di un raid vandalico. E con il passa parola è stato accertato che le persone che si sono ritrovare la macchina con una gomma a terra sono state almeno una ventina. Tutti nella stessa notte e in diverse zone, tra cui via Magenta, piazza Berardi, via Pastore, via Diaz, via Madonna de Loco, piazzale Falcone.

Sono solo alcune delle aree dove erano parcheggiati i veicoli danneggiati dai vandali. In alcune ci sono anche le telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver, quindi, ripreso l'autore o gli autori. Sull'accaduto indagano i carabinieri ai quali è stata sporta denuncia ieri mattina. Tra le vittime anche l'avvocato Beniamino Zompa. «Sono andato a prendere l'auto intorno alle 8 e mi sono messo alla guida, quando dopo pochi metri ho avvertito un problema alla macchina - ha raccontato l'avvocato - Ho subito capito che si trattava delle gomme e sono andato dal gommista. Da lì a poco sono arrivate almeno sei persone con lo stesso problema. E abbiamo capito, quindi, cosa era accaduto». Gomme tagliate molto probabilmente con un taglierino o un giravite. Inevitabili i disagi per i malcapitati.