Un silenzio irreale rotto solo dal dolore e dalle lacrime. In tanti si stanno stringendo in queste ore attorno alla famiglia, la moglie e i quattro figli di Roberto Frezza, dopo che l'uomo di 64 anni, mercoledì pomeriggio ha perso la vita in un incidente sull'autostrada in territorio di Anagni, mentre era alla guida del suo furgone, quel mezzo che da tempo lo accompagnava nel suo lavoro di imprenditore idraulico. Un'uscita di strada su cui chiariranno i rilievi e le indagini degli agenti della sottosezione dell'A1 della polizia stradale.

Una tragedia che ha sconvolto l'intera comunità e la zona dove abitava, la contrada Maddalena che ieri in segno di lutto ha manifestato tutta la sua vicinanza alla famiglia, anche con tanto di manifesti funebri del locale comitato di zona. Intanto la salma di Roberto Frezza è ancora a disposizione dell'autorità giudiziaria presso l'obitorio di Frosinone, dove è stata trasportata dopo il terribile incidente. E oggi potrebbe essere decisa da parte del magistrato la riconsegna alla famiglia e la conseguente fissazione della data dei funerali, che saranno eseguiti dall'impresa funebre San Francesco con sede a Tecchiena di Alatri.

Non è chiaro se si effettuerà un'autopsia, ipotesi circolata nella giornata di ieri, anche se è certo che verrà eseguito un esame esterno sulla salma come è prassi in queste tragiche circostanze.
Resta il dolore e il dramma per una triste storia con Roberto Frezza, molto conosciuto per la sua attività, che lascia la moglie e i suoi amati quattro figli.
Ore di angoscia e strazio quelle che stanno vivendo tutte le persone che avevano un legame, familiare e non, con il sessantaquattrenne.
Oggi, in tarda mattinata, si conoscerà la decisione del magistrato e soltanto dopo questa sarà possibile stabilire la data dei funerali dove la famiglia e gli amici piangeranno e saluteranno per l'ultima volta il caro Roberto