Non solo una partita di calcio, ma un evento per la città e l'intera provincia. La sfida al Benito Stirpe tra Frosinone e Juventus richiamerà sugli spalti il tutto esaurito, ma anche una folla di tifosi che si affacceranno al Casaleno, come anche ad Anagni sede dell'albergo del club piemontese, solo per vedere da vicino i calciatori o nella speranza di un selfie.

Da qui la necessità di potenziare i controlli per l'ordine pubblico, ma anche per la viabilità. Come avvenuto la passata settimana, sarà replicato il modello sperimentato con la Sampdoria pur nella consapevolezza che allo stadio entrerà molta più gente (e il settore ospiti sarà pieno, probabilmente anche di gente residente in provincia e in città).

Dal punto di vista della sicurezza all'esito dell'ultimo tavolo tecnico, tenuto dal questore Rosaria Amato, i percorsi individuati sono i seguenti: l'accesso dei tifosi locali avverrà unicamente da viale dei Giochi delfici e da via Casaleno; sarà vietato il passaggio, anche pedonale, su viale Olimpia dall'incrocio con via Fabi. Per gli ospiti, invece, è previsto il solito percorso attraverso viale Michelangelo.

La questura invita i supporter a recarsi allo stadio con largo anticipo per evitare lunghe attese nelle fasi di prefiltraggio e filtraggio. Corposa la mobilitazione delle forze dell'ordine con polizia e carabinieri presenti in gran numero con reparti aggregati anche da fuori provincia.
Quanto alla viabilità, resteranno i divieti già decisi sabato scorso, sempre in serale. E dunque senso unico su via Fabi e via Calvosa in direzione aeroporto già da prima e fino alla conclusione delle operazioni legate all'incontro. Su via Fanelli non verranno poste le transenne, ma resterà un'apertura flessibile. Nel senso che sarà chiusa una volta che il parcheggio di fronte al tribunale si sarà riempito. Divieto di sosta in via Fabi, dove si cercherà di attrezzare un'area anche per i disabili in un prossimo futuro. L'obiettivo è non intasare l'accesso al pronto soccorso ed evitare che le ambulanze possano rimanere imbottigliate nel traffico. Coloro che non sono interessati alla partita verranno deviati dai vigili urbani, come con la Sampdoria, lungo la viabilità circostante. E ciò in considerazione della fila che verrebbe a crearsi per i tanti pedoni che attraverseranno la Monti Lepini per andare alla partita.