Presentata l'istanza di dissequestro per il kartodromo comunale. Ieri mattina il sindaco Anselmo Rotondo ha inviato la nota alla Procura della Repubblica di Cassino. La struttura sportiva, che si trova nella zona del Giardino dello Sport, era stata sequestrata dai carabinieri nell'ambito di un'operazione per la salvaguardia ambientale. Alla base dell'apposizione dei sigilli la presenza di numerosi pneumatici abbandonati all'interno del circuito del kartodromo. Nell'area adiacente, invece, furono rinvenuti anche rifiuti di vario genere.

I militari a seguito di questa operazione hanno anche denunciato il primo cittadino Anselmo Rotondo, come atto dovuto, nella sua veste di rappresentante del Comune. Il sindaco ha deciso di rispondere punto su punto a ogni contestazione e nei giorni successivi al sequestro si è recato presso la compagnia dei carabinieri di Pontecorvo per rilasciare delle dichiarazioni sponanee. Ora ha inviato anche una nota alla Procura della Repubblica di Cassino con cui ha chiesto il dissequestro del kartodromo per «consentire di rimuovere i rifiuti rinvenuti presso la struttura».