Ancora una notte di terrore e insonne per i cittadini di Piedimonte San Germano e di Villa Santa Lucia a causa dei ladri.
Giovedì notte i cittadini esasperati dalla paura dei furti si sono riversati per strada tra Piedimonte martoriata dai colpi e Villa Santa Lucia, in una zona di campagna dove tutto è partito da auto sospette e persone a piedi lungo quei sentieri. Giovani, anziani, donne o uomini, per strada per controllare la zona.

La situazione è sul punto di esplodere. Diversi i tentativi di furti nelle ultime settimane, molti sventati grazie alla gente o al pattugliamento delle forze dell'ordine, qualche altro andato a segno. Le notizie corrono di casa in casa attraverso il passaparola: una macchina non conosciuta che passa in zona o qualcuno che si aggira con area sospetta e subito scatta l'allarme tra i residenti.
Giovedì notte un nuovo allarme con la diffusione sui social di un modello di auto e targa sospetti.

Tanta l'attenzione sul fenomeno da parte dei carabinieri della stazione di Piedimonte che anche la scorsa notte erano sul posto per un'opera di controllo e presidio totale. Non è la prima volta che a Piedimonte i cittadini scendono in strada contro i ladri. «C'è tanta preoccupazione tra la popolazione,speriamo che possano aumentare i controlli in modo da far cessare questi fenomeni», ha affermato il sindaco di Villa Santa Lucia, Iannarelli, che ha illustrato la situazione al prefetto insieme al collega di Piedimonte Ferdinandi