La chiesa intitolata a Santa Maria Stella e San Michele Arcangelo piena di lacrime e cuori affranti per la morte di Gianfranco Farina, il ventinovenne di Broccostella strappato all'affetto dei suoi cari dal terribile incidente stradale di mercoledì scorso a Posta Fibreno. Il silenzio è stato l'unico a riempire il vuoto incolmabile lasciato dal giovane motociclista durante la cerimonia funebre celebrataoggi pomeriggio dal parroco don Ercole. Un dolore incommensurabile per i familiari di Gianfranco, per i suoi tanti amici e per l'intera comunità di Broccostella che oggi si è stretta attorno alla famiglia Farina in questo terribile momento. Lo scontro fatale è avvenuto tra la moto guidata dal giovane e una Lancia Musa condotta da una sessantenne di Posta Fibreno.

Per Gianfranco, purtroppo, non c'è stato nulla da fare: è morto sul colpo. I sanitari del 118 accorsi sul luogo dell'incidente lo hanno trovato ormai privo di vita a pochi metri dalla sua adorata moto rossa, una Ducati Monster. L'incidente ha riproposto il problema della pericolosità dell'incrocio di Colle La Spina, lungo la provinciale Vandra, costata la vita quattro mesi fa a un altro giovane motociclista di Broccostella, Tonino De Ciantis. Ora, però, è il momento del dolore, quello di una tragedia che ha sconvolto l'intera comunità.