Otto posti in provincia di Frosinone. Un progetto, dal titolo Nessuno è perfetto, a favore dei disabili e degli anziani. Questa l'opportunità per i giovani tra i diciotto e i ventotto anni per vivere un'esperienza importante attraverso il servizio civile nazionale con l'Unitalsi, l'Unione italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali. Nello specifico sono a disposizione due posti a Frosinone, quattro a Fiuggi e due a Sora. Il bando 2018 è stato pubblicato ed è consultabile sul sito internet www.unitalsi.it. Attraverso il web è possibile trovare anche le specifiche dei dieci progetti complessivi proposti (uno all'estero, a Lourdes, e nove in Italia) e le modalità di partecipazione alle selezioni, il modello della domanda e la documentazione. Termine ultimo per la presentazione: 28 settembre.

Sono previste attività di trasporto e assistenza domiciliare per anziani e disabili. E, ancora, attività di animazione come laboratori teatrali, artistici, pittorici e musicali, la visione di film, attività di lettura singola o di gruppo, giochi di società e da tavola e attività culinarie. Con il nuovo bando si vuole combattere l'isolamento dei più deboli allo scopo di favorirne la socializzazione e l'integrazione. L'obiettivo del progetto denominato "Nessuno è perfetto" è aiutare le persone anziane, malate e disabili a combattere l'isolamento creando una rete di vicinanza, condivisione e sostegno attraverso l'opera dei volontari.

«L'esperienza del servizio civile - ha dichiarato Cosimo Cilli, responsabile nazionale del settore progetti dell'Unitalsi - è una grande opportunità per ogni giovane che abbia il desiderio di crescere dedicandosi alle persone che hanno più bisogno.
Come gli anziani, i disabili e gli ammalati. Gli otto volontari che presenteranno domanda di adesione al servizio civile nazionale a Frosinone e provincia accoglieranno un'occasione non solo di impegnarsi nella loro comunità, ma anche di entrare a far parte dalla grande famiglia dell'Unitalsi, pronta ad accoglierli e prenderli per mano in questo cammino»