Solo tanta paura per un 36enne residente ad Alatri, di cui non sono state fornite le generalità, e che circa un'ora fa se l'è vista brutta sulla statale 155 Frosinone-Alatri. Un incidente in direzione Alatri, dopo il bivio "magione" per Veroli: l'uomo è finito in un fossato con la sua Audi A5 SportBack. Sul posto si sono immediatamente recati i carabinieri per i rilevi di rito, la polizia stradale per la viabilità, i vigili del fuoco e il carrattrezzi per recuperare la vettura. L'uomo è stato nel frattempo trasportato in ambulanza all'ospedale "Spaziani" di Frosinone, dove le sue ferite sono state giudicate guaribili in pochi giorni. Il traffico sull'arteria è andato in tilt e si sono registrate code di diversi km e disagi alla circolazione, dovuti al sinistro prima e poi alle manovre di recupero dell'auto; solo ora sta riprendendo il normale deflusso.

Tanta paura sulla statale 155 Frosinone - Alatri. All'incirca mezz'ora fa, difatti, in direzione Alatri subito dopo il bivio "magione" per Veroli, si è verificato un incidente che ha spaventato non poco gli automobilisti di passaggio. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Alatri, giunti sul posto per i rilievi di rito, il conducente di un'Audi a5 SportBack, di cui non sono state rese note le generalità, sarebbe uscito dal bivio e una volta immesso sulla statale, dopo circa 200m, avrebbe urtato contro lo spigolo di un muretto laterale. L'auto sarebbe dunque rimbalzata al centro carreggiata dove per fortuna, nello stesso momento, non arrivava nessun'altra vettura. L'uomo avrebbe  perso il controllo del mezzo per poi finire in un fossato laterale dopo aver abbattutto rami e vegetazione ai margini della strada. I soccorsi sono stati allertati da altri automobilisti sopraggiunti sul luogo e rimasti impressionati dalla scena. Sul posto, oltre i militari, si sono recati vigili del fuoco di Frosinone, la polizia locale di Alatri e un'ambulanza che ha trasportato il ragazzo all'ospedale del capoluogo per le cure del caso. Dopo il primo intervento pare che, fortunatamente, l'uomo se la sia cavata con un bello spavento e ferite non gravi. 

di: La Redazione