Sale la preoccupazione degli abitanti del centro storico di Sora che segnalano una situazione di degrado proprio sotto casa. Cartacce, bottiglie di vetro abbandonate, fazzoletti imbevuti di sangue e anche siringhe ormai "abitano" la parte centrale, il cuore pulsante della città.
«Sono diversi i ragazzi che di notte trascorrono del tempo sulle scalinate che portano alla Madonna delle Grazie -dice una residente- Tanti i rifiuti lasciati dopo le notti brave, ma quello che ci spaventa di più sono le siringhe. Due siringhe sono state ritrovate proprio lungo il percorso che porta al santuario. La stradina che collega la parte alta di Sora è molto trafficata da adulti, ma anche da bambini che accompagnati dai genitori prima dell'inizio dell'anno scolastico transitano su questa via per una passeggiata. E cosa trovano? Tanta sporcizia e tanti pericoli».
E aggiunge: «Siamo spaventati. Forse è il caso di attivare un servizio di videosorveglianza che manca ormai da anni e che a ogni amministrazione comunale richiediamo. Speriamo che le nostre richieste vengano ascoltate conclude la residente dall'amministrazione perché noi così non riusciamo più a vivere.