Salvata dopo una caduta sulle montagne di Filettino e poi trasportata a Roma per le ferite riportate, ora arriva il grazie dei familiari della signora di 73 anni ai soccorritori. Gli stessi hanno affisso dei volantini proprio nel paese montano. Un segnale tangibile di vicinanza a chi opera in queste non facili operazioni.
«Desideriamo esprimere un caloroso ringraziamento ai componenti del Radio Soccorso di Filettino, ai carabinieri della locale Stazione ed al personale dell'Ares 118 di Fiuggi e dell'elicottero del soccorso alpino di Roma, che si sono adoperati, oltre ogni dire, nel salvataggio avvenuto lo scorso 29 agosto sulle montagne di Filettino».«Una gita in montagna -continuano- per quante precauzioni si prendano, può facilmente trasformarsi in qualcosa di spiacevole per i numerosi ostacoli e imprevisti che si possono presentare. Se poi la caduta avviene nel punto più impervio e meno accessibile del tragitto che da Campo Staffi porta alle sorgenti dell'Aniene-Fiumata, allora si comprende bene come la cosa diventi molto seria e soltanto l'intervento pronto e tempestivo dei soccorritori ne abbia impedito un esito nefasto. Il recupero della persona ferita si è presentato molto complicato, anche a causa della completa mancanza di campo per le comunicazioni telefoniche e l'elicottero stesso ha incontrato grandi difficoltà per la mancanza di radure ampie per la manovra. È stato necessario un intero pomeriggio ma alla fine grazie allo spirito di abnegazione dei soccorritori tutto si è risolto per il meglio: è stata restituita una persona agli affetti familiari e alla sua vita quotidiana».

Sicuramente un bel gesto quello compiuto dai familiari della donna verso i soccorritori che in queste operazioni manifestano grandissima professionalità. La signora è ancora ricoverata a Roma ma le sue condizioni sono in miglioramento