Ha perso il controllo del veicolo andando fuori strada e finendo in fondo a un fossato ai margini della carreggiata. Dopo avere abbattuto un muretto, l'auto, particolarmente danneggiata, è schizzata di nuovo sulla corsia, lasciandosi alle spalle molti pezzi meccanici sparsi sia dentro la cunetta che sull'asfalto.

Alla guida di una Lancia Ypsilon nuovo tipo, c'era una ragazza di Ferentino di ventidue anni, ferita, fortunatamente in maniera non grave, ma scioccata per il forte spavento.

L'incidente si è verificato ieri pomeriggio, poco dopo le 15, al chilometro 70,200 della Casilina nord, a Ferentino. Il luogo, già teatro di molti incidenti stradali, anche mortali, è stato raggiunto da una pattuglia della Guardia di Finanza, da un'altra dei Carabinieri della stazione cittadina, dai vigili del fuoco e da un'ambulanza del 118.

I soccorsi
I sanitari hanno soccorso la giovane, mentre i pompieri hanno operato per spegnere le fiamme che si erano sprigionate nel vano motore della Ypsilon. Era cosciente la giovane, contusa e sofferente. Dopo le dovute attenzioni mediche degli operatori dell'Ares 118, o meglio dopo la sistemazione del collare cervicale per immobilizzarla e sistemata sulla spinale, l'automobilista è stata trasferita nell'ospedale di Alatri. La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi. La circolazione stradale ha subìto rallentamenti, lunghe file si sono formate in entrambe le corsie, essendo particolarmente sostenuto il traffico a quell'ora.