Quasi due milioni di euro interamente dedicati al cosiddetto Terzo Settore. Questo è quanto disposto dalla Regione Lazio, che nell'ultimo bollettino ufficiale ha confermato l'erogazione di 1,9 milioni di euro da destinare al sociale. Beneficiari di questo finanziamento, inserito nel bando intitolato "Comunità Solidali", saranno tutte quelle organizzazioni di volontariato, così come associazioni di promozione sociale.

Il tutto, naturalmente, sarà suddiviso tra le Aziende Sanitarie Locali di ogni territorio, così da sopperire alle necessità dei singoli Comuni, evidenziate nell'Accordo di programma tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e la Regione Lazio.
Si tratta, nello specifico, in operazioni di rafforzamento delle reti territoriali del Terzo Settore, ossia di tutte quelle associazioni e organizzazioni che per aumentare il proprio raggio di azione hanno deciso di unirsi sotto un'unica bandiera. A queste reti spetterà quindi il compito di far emergere, in maniera più evidente, i fabbisogni di ogni singolo territorio.

Un altro obiettivo è quello di potenziare le cosiddette "best practice", ossia tutti quei progetti che già hanno ottenuto importanti risultati. «Con questo avviso vogliamo garantire alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale la possibilità di realizzare progetti utili per i cittadini più vulnerabili del Lazio - spiega l'assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali, Alessandra Troncarelli - Lo scopo della Regione è lavorare per offrire risposte più puntuali alle esigenze della popolazione maggiormente fragile, valorizzando il Terzo settore, visto il ruolo di sussidiarietà che svolge nell'ambito delle attività di utilità sociale e di interesse generale».

Il finanziamento regionale per ciascuna iniziativa o progetto sarà compreso tra i 20mila e i 50mila euro. Le proposte progettuali dovranno essere inviate entro le 12 di lunedì 1 ottobre 2018. Il bando è consultabile sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio del 3 settembre 2018.