Nottata di controlli anti-droga con arresti e segnalazioni. Pomeriggio e nottata di super lavoro per la polizia di Stato che ha assestato diversi colpi.
Il primo alla stazione ferroviaria. Grazie all'infaticabile cane Enduro ogni passeggero è stato controllato. Diversi quelli accompagnati in commissariato. Un nigeriano con qualche grammo di marijuana e un ragazzo del Cassinate con un po' di hashish. La droga è indubbio viaggia sui binari in continuazione, soprattutto viene trasportata da extracomunitari ormai specializzati in piccoli smerci al dettaglio. Profughi assoldati per fare ancor più ricca l'industria dello spaccio.

Ma il colpo grosso è stato messo a segno poco dopo. Un controllo a San Bartolomeo e... la polizia fa bingo. Gli uomini del dottor Mascia hanno trovato, ben occultata in un mobile di casa, un etto di cocaina più la sostanza da taglio e un bilancino. A finire in manette un ragazzo, commerciante, ora accusato di spaccio.
Si indaga sui sistemi di smercio di una sostanza purissima, d'elite, che finiva nelle tasche di altri insospettabili che a lui si rivolgevano.

Controlli senza sosta anche da parte dei carabinieri che hanno presidiato il centro per tutta la notte. Verifiche strategiche, che hanno scoraggiato parecchi pusher o clienti. Ma non tutti. Uno è stato beccato con un po di "fumo" in una delle vie del centro...in un sistema di controlli davvero straordinario.