Parcheggi selvaggi. Soprattutto sugli stalli dei disabili. Super lavoro della polizia di Stato che ha rimosso sette auto posteggiate in aree nevralgiche e in posti assolutamente riservati. Erano quasi tutte in piazza Diaz e in Corso della Repubblica dove, soprattutto i ragazzi, lasciano l'automobile per immergersi nella movida. Ma stavolta non avevano fatto i conti con gli agenti del Commissariato che non hanno saltato neppure una delle macchine parcheggiate sui posti contrassegnati dalle strisce gialle.

Posteggio selvaggio anche poco prima, intorno alle 20, in via Bari. Alcuni professionisti, dopo una settimana di lavoro, erano scesi dagli uffici e desideravano solo entrare in auto e tornare a casa per vivere il meritato weekend quando si sono dovuti arrendere a una lunga attesa per via di un'auto che ostruiva la loro uscita da una stradina privata. E così, dopo varie "ricerche" del proprietario è stato necessario allertare la polizia. Intanto sul posto era arrivato anche il carroattrezzi e, solo a quel punto e dopo il tempo passato, i proprietari sono arrivati. Hanno spostato di corsa quell'auto invadente e incassato una bella multa. Creando non pochi disagi a tutti, in un punto dove le lagnanze per questi atteggiamenti sono continue.

Come incessanti sono le segnalazioni, anche social, dei cassinati sui divieti di sosta che vengono costantemente ignorati dagli automobilisti alla ricerca di uno spazio dove poter lasciare la propria auto. Tante le chiamate e immancabile pure le polemiche sulla scarsa presenza dei vigili urbani. Controlli, venerdì e sabato, anche alla movida. Diverse le auto e pure gli scooter fermati dagli agenti del commissariato e presidio in piazza Labriola a tutte le ore della notte.