In carcere un ventinovenne di Cervaro. Ieri il provvedimento in sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari, alla quale era stato sottoposto dallo scorso mese di luglio per furto in abitazione, con quella della custodia cautelare in carcere. Nel corso dei controlli da parte dei carabinieri, infatti, era risultato inottemperante alle disposizioni relative alla custodia: in più occasioni, in buona sostanza, si era allontanato dal luogo di detenzione. Per questi motivi gli è stato revocato il beneficio degli arresti domiciliari con la custodia cautelare in carcere. Anche per lui si sono aperte le porte del San Domenico in via Sferracavalli a Cassino.