Va a fare rifornimento di carburante in un'area di servizio di Veroli. Ma dimentica il portafogli con all'interno denaro e documenti. Quando il quarantottenne, di Sora, si accorge di aver lasciato soprattutto carta d'identità, patente di guida, tessera sanitaria e altri documenti importanti, oltre ai soldi, torna al distributore. Ma del portafogli non c'è più traccia.
A quel punto presenta denuncia ai carabinieri. Vengono subito avviate le indagini e gli uomini dell'Arma, a seguito delle attività investigative, raccolgono inconfutabili elementi di colpevolezza nei confronti di un verolano. Il cinquantaseienne è stato denunciato per furto.

La ricostruzione
I fatti risalgono al 25 giugno scorso. I militari della stazione di Veroli hanno avviato tutti gli accertamenti del caso dopo la denuncia sporta dal quarantottenne residente a Sora, il quale ha dichiarato di aver dimenticato un portafogli con all'interno documenti e la somma di 45 euro in un'area di servizio nel territorio verolano. Le indagini avviate hanno portato a individuare la persona che aveva trovato il portafogli. Persona che, invece di restituirlo, avendo anche la possibilità di rintracciare il proprietario, in quanto all'interno del portafogli c'erano i documenti, lo ha rubato. L'uomo, stando alle accuse, dopo essersi impossessato del denaro, si è disfatto dei documenti in esso contenuti. Rintracciato e denunciato con l'accusa di furto.