Una disavventura per una famiglia di Frosinone che, per godersi una giornata estiva, ha scelto come destinazione San Felice Circeo, località balneare apprezzata dai ciociari e, da sempre, punto di riferimento per trascorrere qualche ora di mare. Nella mattinata di ieri, una famiglia composta da due adulti e una bambina di due anni, ha deciso di affittare una barca allo scopo di passare il resto della giornata all'insegna del relax e del divertimento. Ma così non è stato. E da qui la disavventura poiché, intorno alle 12, è stato necessario l'intervento della Guardia Costiera a causa di un guasto al motore dell'imbarcazione. E la corrente ha fatto vivere momenti di preoccupazione alla famiglia di Frosinone. Fino al momento del salvataggio avvenuto in tempi rapidi.

La ricostruzione
Attimi di apprensione in mare ieri, intorno alle 12, a San Felice Circeo, per una famiglia di Frosinone, salvata dalla Guardia Costiera. Senza il loro tempestivo intervento ci sarebbe stato l'impatto contro la scogliera. A causa di un'avaria.
I fatti sono avvenuti nei pressi di Grotta delle Capre, a Quarto Caldo. Le tre persone a bordo, due adulti e una bambina di due anni, avevano preso una barca in affitto per passare alcune ore al largo della costa del Circeo. Poi il malfunzionamento del motore, proprio nei pressi della scogliera. E da qui la corrente ha iniziato a trascinare l'imbarcazione, ormai ferma, verso le rocce. Ma la famiglia ha prontamente contattato la Capitaneria di porto di San Felice Circeo, guidata dal comandante Antonio Caserta con il coordinamento dell'ufficio marittimo di Terracina, diretto dal tenente di vascello Alessandro Poerio.
E i militari sono intervenuti immediatamente con la motovedetta. L'equipaggio, nell'arco di mezzora circa, ha messo in salvo la famiglia in pericolo, assicurandosi poi di evitare lo schianto dell'imbarcazione ormai vuota contro la scogliera.
Una disavventura per una famiglia ciociara. Soltanto paura prima del lieto fine.