Continui e ripetuti furti ai danni di un ristorante che ha aperto da pochi mesi. La proprietaria è una giovane chef che ha deciso di tornare dall'estero dopo una importante esperienza formativa, per investire nella sua terra d'origine.

Una scelta che non è stata apprezzata molto da tutti i suoi concittadini che hanno iniziato a farle dispetti e reclami continui. Alcuni hanno addirittura fatto appostamenti per fotografare i clienti intenti a parcheggiare, girando poi quegli scatti alle autorità con lamentele. Diversi gli episodi di furti e piccoli danneggiamenti tanto da indurre la giovane chef a ricorrere alle forze dell'ordine e presentare denuncia contro ignoti.
La giovane è in regola con tutte le sue pratiche per l'uso del suolo pubblico, il suo unico desiderio era quello di tornare nella sua terra e di aiutare a rilanciare l'economia del territorio. L'area sulla quale si trova l'ingresso del locale è nei pressi della chiesa, su un parcheggio, e per andare incontro alle esigenze dell'attività commerciale e dei residenti, il Comune avrebbe predisposto dei posti per il parcheggio a pochi metri in una traversa attigua, tre "in cambio" dell'unico che si perdeva nella piazza.

Ma questa disposizione non avrebbe accontentato tutti i residenti che hanno continuato ad infastidire la chef e, in particolare, i suoi clienti. Sono stati loro ad accorgersi di essere "finiti" negli scatti. In un caso una donna avrebbe accostato l'auto molto vicino all'ingresso per fa scendere una disabile e poi è andata a parcheggiare, scatenando lamentele sul tempo necessario all'auto in sosta per agevolare il passeggero con difficoltà motorie.