Continua l'allarme calabroni a Sora. Una donna che percorreva via Ravo è stata punta e ha avuto bisogno di cure mediche.
Massimo Di Ruscio lancia un nuovo appello. «Sono stato contattato dai residenti della zona che sovrasta la cattedrale Santa Maria Assunta, la strada che porta all'acquedotto. Proprio su via Ravo c'è un albero con al suo interno un nido di calabroni rossi. È pericoloso, ma posso solo segnalarlo e non intervenire perché devo essere contattato dal proprietario: non so se è di competenza comunale o di un privato -ha concluso il volontario che è in possesso del tesserino Asl per la bonifica delle aree- La mia vuole essere una segnalazione a prestare attenzione: ci sono decine e decine di calabroni». Dagli uffici comunali si stanno muovendo per capire se l'area è di competenza dell'ente.