Dopo il crollo del ponte di Genova massima è l'attenzione su scala nazionale in merito allo stato di salute di alcune opere realizzate in un determinato periodo storico.
Ovvero tra gli anni ‘50 e ‘70. Nell'elenco spunta anche Sora: nel 1953 fu costruito in città il ponte che porta a via XX Settembre, progettato proprio dall'ingegner Riccardo Morandi. Il ponte, intitolato all'indimenticabile poeta sorano Riccardo Gulia, collega il centro cittadino al viale della stazione ferroviaria.

Dal Comune il consigliere delegato ai lavori pubblici rassicura la cittadinanza ed annuncia una ricognizione su tutti i ponti del territorio comunale una volta finito il periodo delle ferie. «Negli anni non ci sono mai state particolari segnalazioni di pericolosità. Certamente non si deve mai abbassare la guardia.
Faremo di tutto per capire la situazione -ha detto il consigliere Massimiliano Bruni- Per garantire la sicurezza entro fine settembre daremo l'incarico ai consulenti di fare un monitoraggio di tutti i ponti. In caso di riscontri particolari contatteremo un equipe di esperti in grado di certificarci sotto l'aspetto strutturale lo stato di salute dei nostri ponti. Non ci sono situazioni che ci fanno preoccupare».