Aveva destato clamore l'uccisione e la decapitazione di un capriolo all'interno dell'Oasi degli Ernici, un fatto condannato da tutti. Ed ora arriva una bella notizia grazie all'intervento dei responsabili del Parco Monti Ausoni, che hanno deciso di installare delle foto-trappole. Infatti saranno quattro le sofisticate apparecchiature che verranno montate in località Macchia Moretta dell'Oasi degli Ernici. «Queste chiariscono saranno a difesa e contrasto di atti criminali contro la fauna e sono stati messe a disposizione dall'Ente Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi al comune di Vico nel Lazio a seguito di una specifica richiesta del sindaco Claudio Guerriero».

Ricostruiscono l'accaduto. «I gravissimi e recenti fatti avvenuti presso la località Macchia Moretta dell'Oasi degli Ernici, hanno creato agghiaccianti danni alla fauna selvatica da parte (per ora sconosciuti) scellerati: il più grave è stato quello che ha mozzato la testa di un bellissimo esemplare di capriolo, portata via quale trofeo e abbandonando nel bosco tutto il resto del corpo dell'animale. L'Ente Parco Monti Ausoni ha predisposto, attraverso i propri Guardiaparco, la collocazione delle sofisticate apparecchiature foto-trappole che monitoreranno la zona e potranno garantire una maggiore sicurezza».