Separazioni civili in aumento anche nel Cassinate e matrimoni annullati dalla Chiesa in tempi record grazie alla riforma di Papa Francesco. Se con la negoziazione assistita e in caso di coppia senza figli, basta una marca da bollo per lasciarsi definitivamente davanti a un primo cittadino (più complicati gli altri casi), l'annullamento del Sì pronunciato in chiesa ha ancora costi relativamente importanti.

Infatti, rispetto al passato, si sono ridotti drasticamente. Al massimo 3.000 euro per la causa, anche se il tribunale diocesano ha abbassato ulteriormente le tariffe. È la rivoluzione voluta dal pontefice che ha istituito le "sedi" diocesane che, con una sola sentenza, assicurano la conclusione dei matrimoni. Sempre e soltanto in presenza dei criteri previsti da Santa Madre Chiesa.

E chi viene in supporto di questa scelta? Anche le aziende con la... "bomboniera del divorzio".
E' la curiosità che ci è stata segnalata in questi giorni: un fornitore di articoli religiosi di una delle parrocchie del centro urbano di Cassino ha in catalogo anche questi particolarissimi oggetti. Nel caso in cui una coppia decidesse di annullare il matrimonio, ci sono queste speciali bomboniere da proporre agli ex sposi per festeggiare la scelta, chiaramente se condivisa in un percorso, e aprire nuovi capitoli di vita. Un sigillo - al contrario - che porta consapevolmente verso il tramonto l'amore passato e sprona all'alba di un nuovo inizio.