Ha chiamato la linea di emergenza del 113 di Cassino per riferire di essere rimasto vittima di un sequestro di persona. "Mi hanno liberato ma non so dove mi trovo ora": è più o meno questo quanto detto da un uomo all'operatore del centralino della Questura, prima che la linea si interrompesse. L'operatore ha immediatamente allertato la sala operativa e, come da protocollo, è stata richiesta l'attivazione della geolocalizzazione per rintracciare l'uomo

Quando il segnale è stato agganciato gli agenti, con l'ausilio delle forze delle forze dell'ordine competenti territorialmente, si sono portati sul luogo indicato. Arrivati a Sora quel luogo altro non era che l'abitazione dell'uomo che aveva chiesto aiuto. Il 53enne, all'arrivo dei poliziotti, dormiva beatamente incurante della macchina dei soccorsi che si era messa in moto per rintracciarlo dopo il fantomatico rapimento. A quel punto per lui è scattata una denuncia per procurato allarme.